Lavorazione del terreno
Tutte le tipologie

Agrimec Srl

Tutte le lavorazioni che vengono effettuate sul terreno hanno un obiettivo comune: mantenere il suolo in salute per far sì che le coltivazioni presenti in esso possano svilupparsi al meglio e produrre in maniera soddisfacente.

Le tipologie di lavorazione sono davvero molte e possiamo individuare alcune categorie generiche in base agli obiettivi che si vogliono raggiungere.

• Gestione dell’acqua
L’acqua è uno degli elementi fondamentali in agricoltura. È tanto importante non disperderne e sprecarne, quanto evitarne i ristagni. Uno degli scopi di alcune lavorazioni agricole, infatti, è quello di migliorare la permeabilità, o capacità drenante e, allo stesso tempo, di favorire la capacità di ritenzione idrica delle colture, contrastando le perdite di acqua sia per percolazione che per evaporazione.

• La sofficità
Un terreno soffice si lavora bene e consente una maggiore espansione delle radici.

• Preparazione del letto di semina
Alcune operazioni agricole hanno lo scopo di creare lo spazio ideale per la semina, per la germinazione e lo sviluppo delle piante.

• Livellamento della superficie del suolo
Anche queste operazioni sono dedicate alla preparazione del suolo all’esecuzione di tutte le operazioni specifiche relative alle esigenze delle colture.

• Contenimento delle erbe infestanti
Le infestanti si combattono e si tengono sotto controllo anche con specifiche lavorazioni, non solo con i diserbanti.

• Interramento di ammendanti o fertilizzanti
Interrare queste sostanze permette di favorirne l’efficacia anche in profondità.

A livello professionale, queste lavorazioni sono esclusivamente meccaniche. Possono essere eseguite sia singolarmente che in maniera combinata, in modo da risparmiare tempo e risorse economiche, laddove possibile, ovviamente.
Distinguiamo tre principali categorie di lavorazioni: in profondità, ovvero tutte quelle lavorazioni che rimescolano differenti strati del suolo; di rifinitura, che sono tutte quelle lavorazioni che consentono di preparare il terreno alla semina o al trapianto; nel corso del ciclo colturale, nel quale rientrano tutte le operazioni funzionali alle esigenze delle coltivazioni, come, ad esempio, l’eliminazione delle infestanti.

• Lavorazioni in profondità
Rientrano in questa categoria l’aratura, che quando va particolarmente in profondità, fino anche a 150 cm, prende il nome di scasso; la ripuntatura, detta anche rippatura o scarificatura, che è un’alternativa all’aratura; lo spietramento, che si effettua nel caso in cui nel suolo fossero presenti massi che impediscono la normale gestione delle altre lavorazioni.

• Lavorazioni di rifinitura
Queste lavorazioni vengono effettuate prima della semina o prima degli impianti.
Una di queste è la vangatura, che si sostituisce all’aratura. Abbiamo, poi, la fresatura o zappatura, l’estirpatura, l’erpicatura e il livellamento del terreno mediante rullatura.

• Lavorazioni nel corso del ciclo colturale
Rientrano fra queste lavorazioni la rincalzatura, la sarchiatura, la baulatura, l’inerbimento e la trinciatura.




Vuoi informazioni per l'acquisto?
clicca per chiamare
+390873942060 WhatsApp
oppure inviaci la tua richiesta compilando il modulo.
info@slmitalia.it